Torna all'elenco

Ducati in pista fino al 2026

Ducati e Dorna Sports SL hanno siglato l’accordo che permetterà a Ducati di rimanere in gara nel Campionato Mondiale di motoGP per altri cinque anni, confermando la volontà di mantenere le corse un elemento fondamentale del DNA della rossa di Borgo Panigale. 

Pur non avendo una storia lunga all’interno del MotoGP - iniziata solo nel 2003 - Ducati ha avuto fin da subito un ruolo da protagonista. Dopo solo sei gran premi la casa di Borgo Panigale ottiene la prima vittoria nel GP di Catalogna con il pilota Loris Capirossi, arrivando nel 2003 ad aggiudicarsi anche il titolo mondiale marche, piloti e team. Anche lo scorso anno Ducati ha dimostrato di essere tra le moto più competitive dell’intero campionato grazie alla vittoria del titolo costruttori 2020 e alle vittorie sancite da ben 5 diversi piloti. In tutte le sue diciotto stagioni, la rossa ha totalizzato ben 160 podi e tra questi 51 vittorie. 

Claudio Domenicali, CEO di Ducati, ha comunicato così la notizia della permanenza della Ducati nel Campionato di MotoGP: “Le corse sono da sempre una parte veramente fondamentale della marca Ducati e lo rimarranno anche nel futuro. Rappresentano infatti non solo un modo per alimentare la passione e il tifo dei Ducatisti di tutto il mondo ma anche un laboratorio di ricerca avanzata dove vengono testati i materiali più sofisticati e i metodi di progettazione più innovativi. È anche la palestra dove facciamo crescere i giovani ingegneri, allo scopo di fornire ai nostri clienti moto sempre allo stato dell’arte per quanto riguarda la tecnologia e l’emozionalità d’uso.”

Il commento del CEO di Dorna Sport Carmelo Ezpeleta non si è fatto attendere: “Dorna Sports è orgogliosa di poter continuare la sua partnership con Ducati e ringrazia l’azienda italiana per aver confermato la fiducia nel campionato. Siamo onorati di aver potuto accompagnare Ducati fino ad oggi nel suo percorso ricco di successi e non vediamo l’ora di condividere insieme questo nuovo capitolo della sua storia, con due promesse come Jack Miller e Pecco Bagnaia.”

Anche Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse ha commentato soddisfatto la notizia : “Siamo molto soddisfatti di poter confermare la nostra partecipazione in MotoGP fino alla fine del 2026. Negli ultimi anni la Desmosedici GP ha dimostrato di essere una delle moto più competitive in griglia, e il titolo costruttori 2020 ne è un’ulteriore dimostrazione.”